Il tuo interlocutore ti ha stufato? Puf, ciaone.

Consegna della valutazione annuale; ostenti scarso interesse, ma dentro di te hai una squadra di tamburi battenti in azione. Il 2015 è l’anno della maternità, in cui ti sei fatta un culo a capanna per fingere che con un figlio puoi essere senza problemi egualmente produttiva.

E invece ad attenderti a questo evento c’è lei, la sagra delle BANALITA’. Una serie di frasi fatte messe insieme senza alcun senso e vestite da “l’azienda crede molto nei propri dipendenti” eblabla, ma con la variante cetriolo che aleggia nell’aria. Perché su di te non hanno scommesso neanche 10 centesimi, è chiaro come l’acqua cristallina del Caribe.

Ecco, è in quel momento in cui sei seduta davanti al tuo interlocutore – immobile, con lo sguardo fisso e l’espressione facciale paralizzata per non far trasparire disappunto/ noia/ MaVeramenteDevoAscoltareSteMinchiate -, che vorresti sparire. Eclissarti. PUF, evaporare.

Se avessi in questo momento la lampada di Aladino, uno dei tre desideri sarebbe IL DONO DELL’INVISIBILITA’ TEMPORANEA. Una cosa fantasmagorica! L’antidoto al tedio e all’ipocrisia. Semplice, efficace, indolore.

Da utilizzare quando ti intrattieni con il più grande raccomandato della storia che ha deciso di fare la sua battaglia per la meritocrazia, o quando la profumiera più profumiera che conosci ti attacca il pippone sul come mai tutti gli uomini si innamorino di lei, costringendola suo malgrado a ferirli. Ma potrebbe essere usato all’occorrenza anche nelle occasioni più disparate.. che so, se qualcuno a tradimento tira fuori il filmino del matrimonio che dura solo 2h36m, o se capiti in quella tavolata di amici di lungo corso che partono con  racconti interminabili della loro avventurone da liceali (uniche, peraltro – perché, mannacc a loro, quante ne hanno combinate). Per le lamentele della nonna, mi dispiace no, non vale; quelle vanno sempre accettate con affetto, ché le nonne non sta bene lasciarle sole a parlare con il muro.

La conseguenza non sarebbe solamente una riconciliazione con il proprio Karma, ma il  riappropriarsi del TEMPO perduto, e il recupero dello stesso per eventi fondamentali quali estetista, parrucchiere, birra con gli amici.

A questo proposito avrei pertanto una preghiera.

Caro Creatore, quando farai la bella copia di questo incasinato mondo.. potresti per favore inserire il dono dell’invisibilità tra gli accessori di noi umani? Non ti sto chiedendo il full optional chiavi in mano, ma un aiutino. In questo modo:

  1. ci potremmo risparmiare di sentire un sacco di minchiate.
  2. sarebbe un’occasione per chi le spara di fare autocritica. (Del tipo «Ma come mai questo qui è sparito? Che cafone, ma come si è permesso!» «Oibò anche quest’altro s’è dato, tutti maleducati oggi»… «Cosa c’è che non va che tutti si danno??»)
  3. la pace nel mondo sarebbe un obiettivo reale.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...