Diamo un senso al lavoro dopo i festivi, anche se un senso non ce l’ha

Pensierino del giorno (perché solo un pensierino oggi riesco a produrre).

Non mi venissero a raccontare che dopo le feste o le vacanze si è efficienti come nei giorni normali. Oggi siamo tutti zombie che si drogano di CAFFEINA per riuscire a sopravvivere a questo rientro.

E allora la mia proposta è: senza infingimenti, perché non introduciamo la regolina che dopo le festività da calendario si fa mezzo dì?

Tanto è comunque una finta giornata lavorativa; siamo tutti presi dal simulare faccende d’interesse aziendale quando in realtà stiamo lì a premere REFRESH sul sito del quotidiano o del social che ci interessa (non si sa mai che qualcuno negli ultimi 4 secondi abbia postato qualcosa di veramente figo; ma naturalmente no, sta apatico pure lui). Per non parlare del giro di mail che parte per ammazzare quella mezz’ora, o delle boiate che si cercano su google pur di sfangare quei dieci minuti.

Anzi, guarda, oggi mi lavo i denti due volte, ché non fa mai male. E cerco pure una ricetta sfiziosa da fare stasera al posto dell’insalata e dei sofficini (che poi ci metto un botto per sceglierla ma so già che non la realizzerò mai, tanto sono svogliata. Però l’obiettivo arrivo-a-fine-giornata è raggiunto).

Guardiamo in faccia la realtà, siamo realisti. Oggi fammi uscire prima – che tanto la mia produttività è quella di una larva narcotizzata – e domani ti recupero tutto quello che non ho reso oggi.

Dicesi FLESSIBILITà. Alcuni datori illuminati permettono questa gestione anarchica ed efficace del proprio tempo. Ciò vuol dire, per es., che se tu sei una macchina da guerra sempre, vieni e fai tutta la giornata e se vuoi pernotti anche nel posto di lavoro. Se sei pazzo, libero di esprimerti.

Ma se invece sei di quegli uomini medi influenzati da:

primavera, rientro, post-sbornia o whatever

ti siedi alla scrivania un numero di ore minimo, giusto per riacquistare confidenza (sennò comunque il giorno dopo ti si ripresenterebbe il problema, e così all’infinito)… e poi giulivamente ti alzi e te ne vai. E hai tutto il benedetto pomeriggio a disposizione per riprenderti come Cristo comanda.

Che ne pensate? A volte credo che dovrei fare il premier.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...