Come dimagrire in 5 semplici step e perdere la voglia già al 2°

Sei lì a pregustare la palma che ti riparerà dal solleone e dalla tua maglietta a manica corta ti cade l’occhio su… il FLACCIDUME del tuo braccio. E allora sposti l’occhio un po’ più giù e realizzi il diametro delle tue cosce; ma forse è perché sono seduta? No, tesorobello, sono proprio grosse. Ed è sempre lì – in un attimo – che si apre uno sconfortante susseguirsi di immagini di te che ti sfondi di cioccolata, che rinvii la palestra, che esci per correre e devii per un negozietto niente male.

Perché sei stata così stupida? La prova CANOTTA e gonna SENZA calza (prodromica all’ancora peggiore s-vestizione totale) è arrivata; senza preavviso, impietosa, noncurante della tua positività da cielo azzurro.

E allora parte il correre-ai-ripari. SUBITO. Dicono che bastino 5 semplici step.

  1. MANGIARE (poco e) SANO. Che tradotto in gergo reale significa: addio carboidrati complessi, fritti e grasso di ogni sorta. Da questo momento potranno avere ingresso nelle tue fauci solo alimenti leggeri e colorati come frutta e verdura; proteine, se di specie animale, in modica quantità. Anche se hai lavorato come un nero durante la schiavitù e mangeresti anche i pioli della sedia, non importa; l’obiettivo non ammette eccezioni.
  2. BERE (tanta e sola) ACQUA, unico liquido ammissibile insieme alle tisane. Il che significa zero alcool e bevande gassate. Non interessa che tu abbia quell’aperitivo con le amiche in piazzetta al fresco davanti a una meravigliosa bottiglia di vino bianco, o che con l’arsura di un pomeriggio a camminare la coca cola ghiacciata sia l’unico dissetante plausibile. Abbiamo detto, non importa.
  3. FARE (a morire) ATTIVITà FISICA. Allenati almeno 3 volte a settimana, possibilmente mettendo insieme esercizi per la forza, la resistenza e aerobici che faranno lavorare molte parti del corpo. Non fa nulla che già così tu non sappia a chi dare i resti per far quadrare lavoro, figlio, marito, amiche, spesa, ceretta, casa e varie ed eventuali; abbiamo detto, non importa.
  4. CURA la tua persona con (costosi) MASSAGGI linfodrenanti e creme specifiche per il rassodamento. Poi ogni volta che fai la doccia alterna più volte caldo-freddo e, alla fine, friziona con una lozione per 10 minuti e con energia dalla caviglia alla coscia e poi dal busto alle braccia. Non ha importanza che tu sia in un ritardo folle (è mattina) o abbia un sonno della madonna (è sera); abbiamo detto, non importa.
  5. Inizia a tenere un DIARIO alimentare. E’ importante calcolare e appuntare ogni giorno la quantità di calorie contenute in ciò che mangi, in modo da capire se stai per superarne il limite giornaliero. Non conta che tu non sappia farlo e soprattutto non ne abbia alcuna voglia; abbiamo detto, non importa.

Mi raccomando, quando avrete trovato una giornata di 48 ORE, un personal trainer &chef sempre con voi e un milionario che vi sovvenzioni, fatemi un fischio. Altrimenti, non me ne vogliate, non importa. Mi sparo un cono nocciola e stracciatella e, io, speriamo che me la cavo.

Annunci

4 pensieri su “Come dimagrire in 5 semplici step e perdere la voglia già al 2°

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...