Un anno di Tiffany

candelina torta

Carissimi blogger di WordPress et similia,

siete stati i miei analisti aggratis, gli strizzacervelli del mio cuore, gli psicoterapeuti inconsapevoli. Sappiatelo.

CazzeggioDaTiffany è nato in un momento di grande smarrimento.

Ha emesso i primi vagiti mentre oscillavo tra l’isteria/il senso di inadeguatezza di una neo-madre e l’apatia/la rabbia di un cambio ufficio, imposto dal fatto che non avrei più potuto girare come una trottola impazzita.

Ha iniziato a nutrirsi mentre cercavo di superare lo sconcerto per un corpo che stentavo a riconoscere e il terrore di aver perso quell’armonia di coppia che aveva sempre contraddistinto il mio rapporto con Dr ❤. Noi due dovevamo ritararci in base alle nuove condizioni. Io dovevo riassemblare i cocci dopo il rapido susseguirsi di eventi, venuti giù come una valanga, l’uno portatore dell’altro.

Ma il frutto delle tempeste emotive non può che essere positivo, avrei dovuto immaginarlo [col senno di poi so boni tutti]. Quest’anno però è stato molto più di quanto desiderassi. Ho scoperto un mondo inatteso, un sottobosco di parole ed esperienze che mi ha aperto il cuore e fatto muovere pur stando ferma.

Mi dicevo: Posso raccontarmi che un giorno aprirò un chiringuito in qualche spiaggia meravigliosa del Sud America, oppure posso aprire un blog e sognare un po’. Ebbene è successo. Io – grazie ai vostri racconti – ho riso tanto, giocato, riflettuto, approfondito, comprato libri, ideato viaggi, pensato soluzioni. Soprattutto ho trovato nuova linfa. Per rifare davvero un sacco di cose.

Auspicavo un cazzeggio da evasione e terapeutico e l’ho trovato. Lo è, cacchio se lo è. Ecco, mi state curando, ve lo volevo dire [ora non fate che iniziate a recapitare parcelle].

Una decina di voi sono entrati nella mia vita e neanche lo sanno. Se non scrivete per un po’ vengo a cercarvi, a volte mi domando cosa facciate nella vita o mi chiedo se sarà mai ipotizzabile organizzare una festa, una riunione fisica tra di noi [sempre a pensare alle feste, doh].

Questo blog ha superato l’effetto cioccolata e jogging, è in cima alla mia classifica delle valvole di sfogo; buttare giù post minchioni libera il vortice di energia imprigionata che ho dentro, ché altrimenti soffoco.

Ciò non toglie che – ahimé, come scrissi nel mio primo post un anno fa – volevo fare la cantante e invece sono ancora maledettamente qui a compilare sti benedetti excel.

Annunci

11 pensieri su “Un anno di Tiffany

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...