L’amicizia – al pari dell’amore – va maneggiata con cura

Cosa rende le amicizie indistruttibili? Il crescere insieme, l’aver condiviso esperienze forti e importanti, la comunanza d’interessi?

Non solo, non basta. Ci vuole la volontà. E l’attenzione.

Riemergo ora dallo shock che due amici inossidabili non si parlano quasi più. Era una bella storia la loro, densa di avventure, risate e ricordi.

Ma poi ci penso bene e tanto shock non è.  Anche l’amicizia va maneggiata con estrema cautela.

Siamo portati a credere che una storia d’amore possa finire in un soffio se la magia svanisce e invece l’amicizia NO, quella è per sempre cacchio. Anche se la trascuro, anche se non ci vediamo per un lustro. Dove vuoi che vada? Non saprebbe cosa fare sola soletta, vagherebbe per la galassia come una bimba sperduta.

É questa intima convinzione che porta le persone a gestirla con più leggerezza, dandola per scontato [un po’ come quegli spasimanti-zerbino che tratti a pesci in faccia perché tanto sempre lì sono].

E invece può accadere che una sistematica mancanza di acqua o di cure, giorno dopo giorno, possa portare anche l’arbusto più solido a divenire secco, fragile, esposto alle intemperie.

  • Iniziano a nascere le incomprensioni
  • I comportamenti assumono una colorazione inaspettata
  • Le parole pronunciate risuonano a tratti menzognere
  • Quelle non dette scavano solchi difficilmente colmabili.

E il patatrac diviene l’epilogo naturale del percorso descritto.

D’improvviso non si ha più nulla da dirsi, ci si ritrova sconosciuti senza voglia di conoscersi. Ma anche quando questo reboante fragore sembra causato da un grave evento astrattamente idoneo da solo a generarlo, a ben riflettere esso è di norma preceduto da piccoli impercettibili segnali corresponsabili [anche il più forte dei terremoti è anticipato da scosse minori, se ci pensiamo bene].

A meno che…

Non siamo in natura, nelle relazioni umane nessun tracciato è ineluttabile.

Il triste compimento può essere evitato. Accade se uno dei due –  di pazienza, dedizione e intelligenza armato – spezza questa spirale velenosa.

A volte però si è semplicemente troppo stanchi, arrabbiati, orgogliosi o convinti di aver ragione per farlo. Si sceglie di lasciarlo andare, questo tesoro: la causa non merita la battaglia. Tanto esistono altre persone a cui direzionare il bene.

Si finisce per perdere entrambi, purtroppo.

La buona notizia é che il sole continuerà comunque a splendere alto nel cielo. Fortunatamente.

[ammazza che pippone d’inizio anno oh]

Annunci

7 pensieri su “L’amicizia – al pari dell’amore – va maneggiata con cura

  1. La lontananza (forzata) è una grande nemica dell’amicizia. Le persone hanno esperienze diverse senza potersi confrontare calibrando mutamenti e cambiano in direzioni diverse. Quando si incontrano di nuovo, la distanza fra loro può essere diventata incolmabile.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...